istituto delle suore della visitazione di maria
 



Istituto
Povere Figlie della Visitazione di Maria 

 
Menù
Home Page
Chi Siamo
Le Attività
Contattaci
Dove Siamo
Le Missioni
Sostienici
Pastorale Giovanile
Pastorale Vocazionale
SCUOLA
Concorsi
Ferry Boat New
Flash "In Pillole"
Foto Gallery
Un Messaggio Per Te
Le Ricette Di Suor ...
Links Utili



 
Sviluppo Congregazione

 Lo sviluppo della Congregazione e le varie attività

 

     Lo sviluppo della nuova Congregazione cominciò nella zona vesuviana dal lato del monte Somma , poichè Madre Claudia aveva già iniziato il suo apostolato a Pomigliano D'Arco tra il 1926 e il 1933.   Dopo un primo tentativo di aprire una casa a Pompei, che non ebbe seguito per circostanze indipendenti dalla volontà della madre, la prima fondazione fuori di Barra fu quella di San Giuseppe Vesuviano, il 3 agosto 1935.  

 

 

Tra le varie attività che le suore svolgono nelle varie case della Congregazione sparse un po' su tutto il territorio italiano e nelle terre di missione del Brasile, Ecuador e Togo, principalmente c'è quella dell'assistenza agli anziani.     

  Le suore, soprattutto nelle case di riposo che sorgono sul territorio italiano, si dedicano all'accoglienza premurosa di uomini e donne bisognosi di cure per la loro età avanzata.   Preoccupazione costante è quella di creare una rete di rapporti con il territorio per far sentire i propri ospiti inseriti nel tessuto sociale.   A tal proposito le case sono aperte al pubblico sia per le celebrazioni liturgiche che per momenti culturali e ricreativi ai quali danno il loro contributo anche molti giovani volontari.  

 

Le suore si interessano anche dell'assistenza a domicilio, là dove l'anziano è solo e bisognoso di aiuto.

 

   L'assistenza ai detenuti è un servizio che sta aiutando a ritrovare speranza nella vita di alcuni detenuti, soprattutto nella Casa Circondariale di Poggioreale in Napoli.

  

 

L'assistenza e il sostegno ai diversamente abili.  Con amore e dedizione si cerca di promuovere in queste persone le loro qualità nascoste.  

 

Tra le altre attività, un posto importante è occupato dalla scuola dell'infanzia e dalla scuola primaria. 

 

 Le suore applicano i sistemi di insegnamento più moderni, più consoni a dare al bambino solidi basi di preparazione in vista di una formazione globale.    La scuola offre una vasta possibilità di apostolato da estendere alle famiglie degli alunni. 

 

   Inserite nella pastorale della Chiesa locale, le suore partecipano vivamente alle attività parrocchiali.  

 

Vari gruppi giovanili frequentano le nostre case sostenuti e sviluppati secondo le esigenze dei tempi e le direttive della Chiesa.

   Dall'urgenza di creare spazi di aggregazione per offrire ai giovani delle opportunità di crescita e di socializzazione, nel 1979 nacque un'associazione chiamata "Centro Ester", dal nome di Madre Ester Russo,

 

superiora generale dell'Istituto dopo la fondatrice e sua sorella Madre Claudia Russo.   Ella mise a disposizione un'area di 30.000 mq. dove fu costruito un complesso con più edifici con strutture idonee per lo sport agonistico ed amatoriale e per gli incontri periodici di gruppi giovanili, vocazionali e adulti.              

 

   Apprezzato per l'incisività della sua presenza nel territorio, ottenne dalla Giunta Regionale il riconoscimento della personalità giuridica e fu costituito Ente Morale.                                 Oggi gli ampi spazi del Centro sono risultati quasi insufficienti per i giovani che sempre più numerosi partecipano alla sua vita e alle sue attività.   Facile immaginare la grande vivacità al suo interno.  

 

  Mille iniziative: gare, convegni, incontri, gite, stimolazioni culturali, assistenza e sostegno ai portatori di handicap.   Il complesso ospita anche un completo centro fisioterapico e riabilitativo.

 

( Per maggiori informazioni digita www.centroester.it )

   Inoltre, in varie case sorgono gruppi di adulti che si riuniscono periodicamente per momenti di preghiera, incontri culturali e ricreativi, esperienze di condivisione e solidarietà.  In essi si affrontano tematiche personali e sociali tra cui soprattutto i problemi del Terzo Mondo e delle fasce più emarginate della nostra società.  

 

E' talmente radicato in queste persone quello spirito con il quale coralmente si muovono, in perfetta sintonia con le suore che le guidano, che riescono a fare cose che individualmente forse non sarebbero riuscite mai a fare.